La magia di Opera on Ice

Opera on Ice – fra campioni e costumi di scena di alta sartoria teatrale…

Costumi originali impreziositi di scintillati e unici cristalli Swarovski, body painting e acconciature create ad hoc hanno arricchito uno show unico al mondo!

Standing ovation e dieci minuti di applausi finali all’ “Opera on Ice”, andato in scena con successo in Piazza degli Scacchi a Marostica. Per l’occasione la scacchiera di marmo è stata trasformata in una pista di ghiaccio centrale di circa 800 metri quadri.

Due serate di emozioni e magia che hanno incantato il pubblico: oltre 7.000 persone con il fiato sospeso per le esibizioni delle star del pattinaggio mondiale. Da Evgeni Plushenko, quattro Medaglie Olimpiche, a sorpresa in pista con il figlio Aleksandr di 5 anni nell’aria “La donna è mobile” dal Rigoletto di Giuseppe Verdi; dalla coppia di danza campioni del mondo Anna Cappellini e Luca Lanotte; dal Campione Olimpico spagnolo Javier Fernandez che durante la sua esibizione sull’aria della “Carmen” ha coinvolto tutto il pubblico facendo sventolare fazzolettini bianchi nella classica pañolada come avviene nelle corride; dalla coppia punta di diamante della Nazionale Italiana Nicole Della Monica e Matteo Guarise, alla bellissima campionessa russa Anna Pogorilaya; dalla coppia di adagio Annette Dytrt e Yannick Bonheur e alla squadra italiana di pattinaggio sincronizzato Hot Shivers.

Fra i momenti indimenticabili dello show, l’omaggio a Luciano Pavarotti, introdotto dalla moglie Nicoletta Mantovani, e interpretato da Evgeni Plushenko, sulle note del “Nessun Dorma” tratto dalla Turandot di Puccini.

Sullo sfondo, i cento elementi dell’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana e del Coro Opera House, diretti dal maestro Diego Basso, hanno accompagnato la bravissima soprano Elisa Balbo ed i talentuosi quattro solisti della Fondazione Luciano Pavarotti, ovvero la soprano Claudia Sasso, la mezzosoprano Eleonora Filipponi, il tenore Federico Veltri ed il baritono Andrea Zaupa.

“Opera on Ice”, si arricchisce di preziosi costumi di scena creati appositamente per lo show!

Le star hanno indossato infatti capi unici realizzati anche con stoffe riciclate fornite dal gruppo Hera per il progetto Scart ed impreziositi con scintillanti e unici cristalli Swarovski.

Come già avvenuto con successo nel 2012 e 2013, è stata la bravissima costumista teatrale Lorena Marin a firmare i costumi dei campioni. Docente alla Verona Opera Academy del corso per costumisti, ideatori e realizzatori, è stata supportata nella realizzazione dei costumi di questo spettacolo da alcuni dei suoi migliori studenti.

Grazie alla collaborazione con Anna Penazzo, makeup artist e bodypainter, per il Flauto Magico e Carmina Burana i corpi degli atleti sono stati anche dipinti. Due le visioni nate dall’ascolto della musica: dura e fredda per la “Regina della notte” dal Flauto Magico di W. Mozart; energica ed esplosiva per “O Fortuna” dei Carmina Burana. Anna Penazzo è stata due volte vice campionessa italiana di body painting nella categoria “facepainting”.

Inoltre, i migliori Hair Stylist Mitù per Wella Professionals hanno studiato e realizzato le acconciature del cast dello show. Mitù è un gruppo nazionale costituito da 300 saloni che rappresentano l’eccellenza nel mondo dell’acconciatura in termini di consulenza d’immagine e servizio in salone. Lo stile Mitù rispecchia l’attenzione ai dettagli, una conoscenza approfondita del mercato professionale e uno stile italiano, unico e distintivo.

In questo meraviglioso contesto, impreziosito dalla scenografia naturale del Castello Inferiore di Marostica e della sua piazza, un tocco di storia con un omaggio alla celebre Partita a scacchi a personaggi viventi, appena conclusa con successo. Accanto alla scacchiera ghiacciata abbracciata dalle tribune con oltre 3.600 posti a sedere, hanno sfilato infatti alcuni dei figuranti principali della rievocazione, con i preziosi costumi storici.

A rendere ancor più magica la serata, la conduzione di Alfonso Signorini, grande appassionato ed esperto di lirica che ha creduto fin dalla sua prima edizione del 2011 alla validità del format unico nel suo genere ideato da Giulia Mancini con la Società Opera on Ice (www.operaonice.eu).

Uno spettacolo pieno di emozioni e senza precedenti destinato a lasciare il segno!