Avatar

Neve, cristalli e acciaio un connubio spettacolare sulla Gran Risa

E’ tornato l’inverno, è tornata la neve sulle montagne e con lei anche gli appuntamenti più spettacolari del Circo Bianco. Immancabile la due gironi sulla Gran Risa, pista iconica dell’Alta Badia. Il 22 e il 23 dicembre si lanceranno il guanto di sfida i migliori atleti della Coppa del Mondo di Sci Alpino.

Chi conquisterà il podio dello Slalom Gigante Parallelo, disciplina che verrà inserita nel programma dei mondiali di Cortina 2021, e del più tradizionale Slalom Gigante riceverà il trofeo, realizzato dall’artista Daniele Basso, illuminato con cristalli Swarovski.

“Nella purezza di oltre 15.000 cristalli Swarovski che si riflettono nell’acciaio eterno è messa in luce l’importanza delle nostre scelte. Tutti noi abbiamo le nostre traiettorie nella vita, mentre siamo alla ricerca del significato della nostra esistenza”. Così Daniele Basso racconta la visione artistica e filosofica legata a questi premi speciali.

Il legame che ha Daniele con i cristalli arriva da lontano, è nel 2011 che per la prima volta li ha abbinati al suo materiale d’elezione, l’acciaio specchiante, materia eterna che l’artista sperimenta e reinterpreta creando un’arte etica e responsabile per l’uomo e per l’ambiente.

La luce che si riflette nelle numerose opere di Daniele, amplifica il messaggio che esse vogliono rimandare, quello di un’Umanità che crede nella forza della vita, e se la scultura Gigant, installata alla partenza della Gran Risa (a celebrazione dei 30 anni della Coppa del Mondo di Sci Alpino) strizza l’occhio alla forza del gesto atletico, Gabriel, spettacolare uomo alato di oltre 15 m di altezza, in acciaio lucidato a specchio a mano  (quest’estate sul palco del concerto Ali di Libertà di Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio di Lajatico), racconta della maestosa forza di qualcosa di etereo e superiore.

L’arte trasmette emozioni, i cristalli le amplificano e il podio della Gran Risa sarà palcoscenico di questo connubio che si sposa perfettamente con le sensazioni magiche che la Coppa del Mondo di Sci regala agli appassionati.